MESSINA. ‘Linux day’: seminario all’IIS Verona Trento dedicato alla conoscenza delle novità del noto software; una giornata organizzata nell’ambito della manifestazione nazionale dedicata alla promozione e divulgazione della programmazione libera e open source.

L’IIS Verona Trento, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Messina, il Centro Studi e Formazione di Messina, Google Developer Group Nebrodi e Flutter Messina, organizza il prossimo sabato 22 ottobre, dalle 08:30 alle 14, il “Linux Day 2022” nella palestra dell’istituto, in via Giuseppe Natoli 72 a Messina (Me).
All’importante evento, dopo i saluti istituzionali della Dirigente Scolastica Simonetta Di Prima, interverranno importanti relatori, tra i quali, Rosario Natoli, Giovanni Rizzo, Giuseppe Bonocore, Antonella Rotondo, Francesco Pagano, Pierluigi Dell’Acqua, Fabrizio La Rosa, Francesco Fresta, Riccardo Pagano, Letterio Freni e Mich Murabit. Si tratta di interessanti contributi che riguardano i diversi ambiti di utilizzo dei sistemi Linux.

Il seminario, aperto a tutti gli appassionati di tecnologia, è gratuito e si pone nell’ambito del ‘Linux Day 2022’, la principale manifestazione italiana dedicata a Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione, che a Messina si svolgerà solo all’Istituto Verona Trento. Le attività saranno alcune in presenza e altre on line con tanti talk in diretta e la possibilità di entrare in contatto con appassionati, curiosi, professionisti e volontari in ogni parte d’Italia.

Linux è una famiglia di sistemi operativi di tipo Unix-like, rilasciati sotto varie possibili distribuzioni, aventi la caratteristica comune di utilizzare come nucleo il kernel Linux. Il suo sviluppo è sostenuto dalla Linux Foundation, un’associazione senza fini di lucro nata nel 2007 dalla fusione di Free Standards Group e Open Source Development Labs. Oggi molte società importanti nel campo dell’informatica come IBM, Sun Microsystems, Hewlett-Packard, Red Hat, Canonical e Novell hanno infatti sviluppato e rilasciato, e continuano a farlo, sistemi Linux. Grazie alla portabilità del kernel Linux sono stati sviluppati sistemi operativi Linux per un’ampia gamma di dispositivi, dai personal computer, ai cellulari, dai tablet computer e console, ai mainframe e ai supercomputer ed esistono sistemi Linux installabili anche come server.

Il seminario, sarà disponibile sulla Piattaforma Ministeriale S.O.F.I.A., pertanto sarà valido per il rilascio di un’attestazione riconosciuta per l’aggiornamento professionale dei docenti della scuola pubblica. Durante le pause, i docenti ed i dirigenti delle scuole secondarie di primo grado avranno la possibilità di una visita guidata dell’IIS Verona Trento e del suo Laboratorio di Arti Grafiche e Visive.

Cenni storici Linux- Il kernel Linux vede la luce nell’agosto 1991 grazie al giovane studente finlandese Linus Torvalds che, appassionato di programmazione, era insoddisfatto del sistema operativo Minix (sistema operativo Unix-like destinato alla didattica, scritto da Andrew Tanenbaum, professore ordinario di Sistemi di rete all’Università di Amsterdam), poiché supportava male la nuova architettura i386 a 32 bit, all’epoca tanto economica e popolare. La prima versione del kernel Linux, la 0.01, fu pubblicata su Internet il 17 settembre 1991 e la seconda nell’ottobre dello stesso anno. Torvalds preferiva chiamare Freax il kernel a cui stava lavorando, ma Ari Lemmke, assistente alla Helsinki University of Technology che gli aveva offerto lo spazio FTP per il progetto (ftp.funet.fi), preferì assegnare alla subdirectory dedicata il nome alternativo di lavorazione Linux. Presto i sistemi Linux superarono Minix in termini di funzionalità: Torvalds e altri sviluppatori della prima ora di Linux adattarono il loro kernel perché funzionasse con i componenti GNU ed i programmi in user-space per creare un sistema operativo completo, pienamente funzionante e libero.

Storia Istituto: Il Verona Trento dal 1877, anno della sua nascita, è stato sempre un punto di riferimento professionale, culturale ed umano per la città, fin dagli anni 80 ha perseguito come obiettivo precipuo l’attuazione di un organico processo innovativo mirato sia al rinnovamento dei programmi vetusti (tramite la sperimentazione), sia al miglioramento della qualità della formazione e della vita per studenti, genitori, docenti e non docenti. L’Istituto è polo di riferimento del territorio per le attività culturali e professionali che vi si esplicano. Esso con le sue specializzazioni (Chimica, Materiali Biotecnologie, Costruzioni ambiente e territorio, Elettronica, elettrotecnica ed automazione, Grafica e Comunicazione, Informatica e telecomunicazioni, Meccanica meccatronica ed energia, Operatore meccanico termico Operatore elettrico / elettronico) cerca di rispondere alla richiesta di qualificate figure professionali e, impegnando al meglio le proprie risorse strutturali e umane, forma giovani sempre più in grado di inserirsi con competenza nello scenario economico e sociale.

Maggiori informazioni e programma sul sito www.linuxday.veronatrento.it.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments