MESSINA – “Mi meraviglia come io riesca dopo tanto cammino come ieri, che ho fatto 24 km, ancora a visitare la città, vedere e raccontare. Certo, c’è tantissimo caldo”, dice infine concedendosi un largo sorriso, Vienna Cammarota che stamattina ha completato il giro in Sicilia, partito da Palermo il 28 aprile e terminato a Messina oggi, accolta dal sindaco uscente, Renato Accorinti.

Ripercorrere i passi di Wolfgang Goethe, quel viaggio che intraprese alla fine del ‘700 come guida ambientale ante litteram: “Quello che ha detto Goethe combacia perfettamente con quel che ho visto anch’io: la Sicilia è la chiave di tutto. Ho avuto le medesime sensazioni, di certo con qualche differenza: a Messina, per esempio, non son riuscita a trovare quella città antica che Goethe ha visto, dal momento che poi venne devastata da due terremoti e dai bombardamenti, ma di certo ho trovato la stessa calorosità”.

Termina così il cammino in Italia della guida ambientale, Cammarota, coordinatrice Aigae. Partita il 28 Agosto del 2017 da Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove partì nel 1786 anche il grande scrittore che trasformò quel viaggio nel celebre Viaggio in Italia. Da allora Vienna Cammarota, all’età di 68 anni, ha percorso a piedi ben 2700 Km, attraversando e visitando 150 tra borghi piccoli e città, in ben 130 giorni di cammino: “Perché? Perché sono una guida ambientale e Goethe ha fatto quello che fa una guida ambientale, racconta il territorio, dialoga con la gente”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments