MESSINA – Era a torso nudo e visibilmente alterato quando ha iniziato a prendere a calci le mecchine parcheggiate nel cuore della movida messinese. Per questo la scorsa notte i Carabinieri del Nucleo adiomobile  hanno arrestato l’uomo con l’accusa di reati di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Erano le 23,30 circa, quando, nella centralissima zona di via Loggia dei Mercanti di Messina, località densa di locali notturni e a quell’ora frequentata da tanti messinesi, Alessandro Iannò, 37enne di Messina, ha inziato a scagliarsi contro le macchine parcheggiate.

Un exploit violento per cui è stato chiamto il 112. La Centrale Operativa dei Carabiniei ha prontamente inviato sul posto 2 pattuglie del Nucleo Radiomobile, . Arrivati sul posto, i militari dell’Arma, constatando il palese stato di alterazione psico-fisica, dapprima tentavano di calmare e dissuadere Iannò il quale, senza giustificato motivo, improvvisamente si scagliava nei loro confronti aggredendoli, prima di essere bloccato ed arrestato.

Lo stesso è stato immediatamente ristretto in camera di sicurezza, a disposizione della procura, in attesa della celebrazione dell’udienza in rito direttissimo, avvenuto nella mattinata odierna, nella quale l’Autorità giudiziaria., dopo aver convalidato l’arresto pronunciava, previo patteggiamento, sentenza di condanna alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments