MESSINA. C’era anche un po’ di città dello Stretto nella cerimonia di premiazione di “Donne ad alta quota”, organizzata a Roma dalla Fondazione Marisa Bellisario,  che sarà trasmessa su Raidue mercoledì 21 giugno. Ad aggiudicarsi una delle prestigiose “Mele d’Oro”, infatti, è stata la messinese Iolanda Borzì, laureata in Ingegneria civile presso l’Ateneo peloritano. L’ingegnere Borzì concorreva nell’ambito della sezione destinata a laureati nel campo dell’ingegneria elettrica, elettronica, energetica e idraulica. Quattro i premi disponibili per neolaureate con il massimo dei voti. Oltre 40 gli Atenei italiani coinvolti e 4 le grandi Aziende – Leonardo Company, Enel, Terna e Acea – impegnate in un rigoroso processo di selezione, che ha portato infine alla proclamazione delle vincitrici, tra cui la  messinese.  Il riconoscimento, nato per onorare la memoria della top manager, è stato consegnato a illustri manager, imprenditrici, professioniste e ricercatrici che, con il loro lavoro, costituiscono un esempio di un’Italia che produce e innova. Come ogni anno, il Premio Marisa Bellisario si avvale dell’Adesione della Presidenza della Repubblica e del patrocinio dei più importanti Ministeri.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments