CATANIA. Un vero e proprio fiume di fango si è abbattuto nelle strade di Scordia, in provincia di Catania, trascinando con sé numerose auto. Tantissimi i disagi anche in altre zone della Sicilia, soprattutto nel catanese.

Fortemente danneggiato a causa del maltempo che si è abbattuto sulla Sicilia orientale il ponte San Giuliano che attraversa il fiume dell’Alcantara nella zona di Randazzo, nel catanese.

Diverse automobilisti sono rimasti bloccati senza riuscire a transitare dall’altra parte.

Sul ponte si è riversata una grossa quantità di acqua che ha spazzato via il parapetto e creato danni all’asfalto ostruendo il passaggio delle auto.

Tantissime chiamate stanno giungendo alla Sala Operativa dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Catania a causa della pioggia e del forte vento. La maggior parte degli interventi di soccorso – riporta Ansa – riguardano alberi e pali abbattuti, distacco di intonaci, cornicioni pericolanti ed infiltrazioni d’acqua. Le zone maggiormente colpite sono quelle a sud del capoluogo etneo.
Attualmente sono circa 55 gli interventi di soccorso, tra quelli in corso di svolgimento e quelli in attesa. Impegnate tutte le squadre del Comando Provinciale e dei distaccamenti volontari di Linguaglossa, Vizzini e Maletto.

 

Critica la situazione a Pantelleria, investita da una violento nubifragio, con pioggia e vento, che ha trasformato le strade delle contrade in fiumi, suscitando forte preoccupazione tra gli abitanti.

Pantelleria era già stata investita lo scorso 11 settembre da una tromba d’aria che aveva provocato 2 morti e 9 feriti.

 

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments