MESSINA. I primi, forti temporali abbattutisi sulla città hanno letteralmente mandato in tilt il traffico, fatto saltare tombini e asfalto e fatto straripare i torrenti.

La situazione più grave, al momento, è segnalata a San Michele. Come testimoniano i video girati da abitanti del luogo, infatti, la furia delle acque continua ad impedire da ormai tre ore il rientro a casa o l’evacuazione di cittadini impauriti per la furia dell’acqua.

Sul posto proprio in questi minuti stanno intervenendo i Vigili del Fuoco, già da qualche ora presente invece la Protezione Civile. Tra i cittadini rimasti bloccati anche la consigliera della V Circoscrizione, Lorena Fulco. La zona è stata nel frattempo limitata al transito veicolare.

Quella dell’esondazione del torrente di San Michele è ormai una costante che accompagna ogni anno il villaggio collinare e non senza conseguenze. Neppure i lavori realizzati per mettere in sicurezza il torrente, con la realizzazione di gradoni per ostacolare la velocità dell’acqua che giunge a valle, hanno portato a soluzioni concrete.

Problemi non solo per gli abitanti di San Michele ma anche per quelli di Castanea, Salice e le Masse, attualmente irraggiungibili dalla via di collegamento di Portella. L’unica via percorribile, seppur in precaria condizioni, resta la strada che collega Campo Italia a Castanea.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments