ROMA. Stato di emergenza per un anno in Sicilia e per sei mesi a Vulcano. È quanto deciso dal consiglio dei ministri che ha deliberato lo stato e le relative somme da stanziare a seguito degli allagamenti avvenuti tra ottobre e novembre e per il persistere di emissioni di gas dal Vulcano dell’isola delle Eolie. 

Per nel territorio delle province di Agrigento, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani sono stati stanziati in totale

Per far fronte alle esigenze più immediate nel territorio delle province di Agrigento, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani sono stati stanziati in totale 6.000.000 di euro a carico del Fondo per le emergenze nazionali; invece per affrontare le esigenze più immediate a Vulcano si parla di 2.000.000 di euro a carico del Fondo per le emergenze nazionali.

In consiglio è stato poi prorogato per altri dodici mesi anche lo stato di emergenza per il territorio della provincia di Messina, attivato a seguito dell’alluvione del dicembre 2019.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments