PALERMO – Anche il Tar di Palermo ha bocciato i ricorsi presentati da Rosario Crocetta e da Fabrizio Micari.

La questione della presentazione della lista Arcipelago, presidente Micari, tiene banco ormai da giorni. Precisamente dallo scorso venerdì, ovvero da quando l’aula del tribunale di Messina ha chiuso i battenti allo scadere del termine della presentazione, alle 16.

All’interno dell’aula c’era Giovanni Rovigo, delegato a presentare la lista ma sprovvisto dei documenti principali, i documenti erano in arrivo con Davide Siragusano (presentatore designato della lista) da Palermo. Siragusano è entrato solo dopo la chiusura della porta.

Alle 16,10, questo l’orario calcolato dal funzionario Antonio Pedale, Siragusano iniziava a bussare alla porta dell’aula messinese.

Solo dopo una ventina di minuti Pedale faceva aprire la porta ma istruendo Rovigo e Siragusano sul da farsi, ovvero presentare l’integrazione direttamente all’Ufficio elettorale con un verbale che spiegasse le ragioni del ritardo.

In sostanza Pedale non ha accettato la documentazione perché fuori tempo massimo.

L’Ufficio elettorale presso la Corte d’appello di Messina ha confermato la decisione di Pedale nella tarda mattinata di domenica.

Il gruppo Micari tuttavia annunciava già i ricorsi al Tar. Sia a Catania, seguiti dal legale Andrea Scuderi, che a Palermo dall’avvocato Francesco Stallone.

Ieri il tar di Catania si è pronunciato rigettando il ricorso e il trasferimento per competenza al Tar di Palermo. Oggi il Tar di Palermo ha rigettato i due ricorsi presentati sia da Micari che da Crocetta. Cioè i due ricorsi nei quali maggiormente confidavano a Palermo.

Resta adesso il ricorso al Cga, già annunciato da Micari.

Nel frattempo la lista resta esclusa. Non parteciperanno alla competizione elettorale, finora, Rosario Crocetta, Nicola Barbalace, Nunziato Grasso, Aurora Notarianni, Gaetano Isaja, Alessandra Colino e Sandra Raffa.

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments