UDINE. Mentre a Messina si discute dell’ipotesi di affidare a privati il servizio di raccolta differenziata porta a porta, recentemente ripartito in alcune zone del primo e sesto quartiere, nel profondo nord-est si sceglie di affidare il servizio proprio ad un privato messinese. Sarà infatti l’impresa Onofaro Vincenzo di Naso a gestire il servizio di raccolta differenziata porta a porta di Udine. Ne ha dato notizia il sito online de Il Gazzettino

La Net (società a capitale interamente pubblico, che si occupa dell’intera filiera della gestione dei rifiuti urbani ed assimilati per circa 90 comuni della provincia di Udine) ha aggiudicato alla Onofaro Antonino srl di Naso l’appalto. Sull’importo a base di gara da 9,35 milioni di euro per tre anni, l’impresa della provincia messinese ha vinto proponendo un ribasso del 6,67%, per una proposta economica di 8,72mlioni di euro.

Al bando avevano partecipato solo in due: l’impresa messinese e la Teknoservice srl di Piossasco (Torino), che ha invece proposto un ribasso dello 0, 45per cento.

La Onofaro, nata nel 1981, “opera oggi in numerosi comuni dal sud al nord dell’Italia e riuscendo a perseguire importanti obiettivi di raccolta differenziata, ben superiori al minimo di legge del 65%”, si legge sul sito dell’impresa.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments