MESSINA.  Un pomeriggio di visite guidate all’esterno della Chiesa Normanna di Santa Maria e la realizzazione di una installazione artistica temporanea dal titolo: ‘’Godot a Mili San Pietro’’.  Sono le iniziative organizzate giovedì 31 agosto dall’Associazione Ionio in occasione della settimana di festeggiamenti in onore di San Sostene, patrono di Mili San Pietro.

L’installazione rappresenterà la condizione dell’attesa (un po’ come nella celebre opera teatrale ”Aspettando Godot” di Samuel Beckett) degli interventi necessari a consentire la fruibilità interna della Chiesa Normanna di Santa Maria.

Il monumento, fondato nel 1091, rappresenta uno dei rarissimi esempi, a Messina, di architettura arabo-bizantina, confluita nella sintesi stilistica dell’architettura normanna.
“Insieme alla Chiesa – si legge in un comunicato dell’associazione- andrebbero recuperate anche le strutture circostanti (di proprietà privata) che, prima di passare al Demanio con le leggi eversive dello Stato unitario del 1866 e di essere successivamente frazionate e vendute a privati, costituivano un unico complesso monastico”.

A seguire ci si sposterà nella piazza del paese per il tradizionale appuntamento della ‘’Sagra della Braciola messinese’’, organizzata dal Comitato ‘’Festa di San Sostene’’.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments