MESSINA. Mettere in sicurezza la via Senatore Arena, “possibilmente prima che ci scappi il morto”. La richiesta è quella del Comitato Messina Nord, che interviene in una nota dopo l’incidente di ieri sera sulla circonvallazione tirrenica che costeggia il mare tra Torre Faro e il lago, in cui è rimasta coinvolta una vettura.

«Negli anni questa strada ha visto centinaia di incidenti dovuti soprattutto all’alta velocità. Gli abitanti di questa via, soprattutto quelli in prossimità e dopo la curva ubicata vicino all’ex ristorante pizzeria “Calasole” – si legge nel comunicato – sono stati spettatori e vittime nello stesso tempo di automobilisti che subito dopo aver superato la “Risacca dei due mari” accelerano stile Formula uno per poi molte volte perdere il controllo della propria vettura e finire sopra altre auto in sosta, buttare giù un cancello o la recinzione di un’abitazione, o come successo ieri ribaltarsi.  Ma l’alta velocità può causare pericolosi incidenti o vittime anche sul rettilineo che nel periodo estivo vede centinaia di persone ripopolare le molteplici case e appartamenti estivi.  Nel settembre del 2018 – proseguono – avevamo inviato una richiesta per l’istallazione di due dossi o di un autovelox fisso per far rallentare la velocità e evitare incidenti, ma siamo consapevoli che la nostra non è l’unica richiesta inviata, poiché vi sono state richieste da parte di ex consiglieri di circoscrizione anche durante la giunta Accorinti e e quella Buzzanca».

«Noi – concludono – non siamo tecnici e non sappiamo se si possano istallare dossi o autovelox su quel tratto di strada, ma di sicuro l’utilizzo della pittura bianca per realizzare le strisce a bande per rallentare la velocità in prossimità di strisce pedonali e della famosa curva (dove è stato istallato anche il cartello con limite di velocità 30km/h) non hanno portato e non porteranno a nessun risultato. Speriamo che quello di ieri sera sia l’ultimo incidente e chi di dovere realizzi una qualsiasi cosa per rendere sicura la via Senatore Arena. Possibilmente prima che ci scappi il morto».
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments