MESSINA. “Musumeci ha finalmente messo fine ad una stagione paradossale. Adesso lavoreremo per migliorare la qualità della vita degli studenti“. Così scrivono i nuovi rappresentanti degli studenti al Consiglio d’Amministrazione dell’Ersu di Messina Kevin Bonasera, Pietro Di Certo e Manuel Morabito, dopo che la commissione Affari istituzionali dell’Ars ha votato i nominativi designati dei presidenti dell’Ente nelle sedi di Messina, Catania, Enna e Palermo.

Finalmente l’Ersu viene liberato da un lungo periodo di commissariamento. Dopo la conclusione dell’iter valutativo di cui si è reso protagonista il governatore regionale Nello Musumeci, e dopo il fisiologico passaggio di questa mattina alla commissione Affari istituzionali, potrà, dopo anni, insediarsi il Consiglio d’Amministrazione dell’ente. Innanzitutto, sentiamo l’esigenza di porgere un grande augurio al neo presidente dell’Ersu di Messina, Pierangelo Grimaudo, con il quale siamo certi lavoreremo in grande sinergia”, scrivono i nuovi rappresentanti.

“Abbiamo atteso con assoluta fiducia che il governo regionale sciogliesse ogni riserva sulle nomine, prima di sottoporle alla valutazione della commissione competente. Al presidente della Regione va un sincero ringraziamento per avere finalmente definito una vicenda che aveva assunto proporzioni imbarazzanti“.

“Non vediamo l’ora di poter iniziare questo percorso, che avrà come unica bussola di riferimento l’accrescimento qualitativo dell’esperienza formativa vissuta da ogni studente. Un obiettivo che siamo certi di poter raggiungere grazie alla costante interazione con il Magnifico Rettore Salvatore Cuzzocrea e con l’assessore alla Formazione professionale, Roberto Lagalla“, concludono Kevin, Pietro e Manuel.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments