CASTROREALE. Si sono vissuti momenti di paura a Castroreale Terme, dove un vasto incendio ha distrutto un deposito di capi di abbigliamento al piano terra di una palazzina a tre piani. Il fumo nero ha invaso anche quattro appartamenti che sorgono al piano superiore dello stabile. Intossicata ma sana e salva, una donna rimasta bloccata nella sua abitazione. È stata salvata dai vigili del fuoco che hanno dovuto lavorare a lungo prima di arginare le fiamme e mettere in sicurezza l’intero edificio. Da chiarire le cause dell’incendio, non è escluso che sia stato provocato da un corto circuito.

 

L’allarme è scattato intorno a mezzogiorno, quando alla sala operativa dei vigili del fuoco è arrivata la richiesta di intervento per un incendio scoppiato all’interno del deposito di vestiti. Le fiamme hanno subito preso piede distruggendo tutto quello che incontravano.  Il fumo denso è riuscito invadere quattro appartamenti che sorgono sopra il deposito. Ad un certo punto si è anche temuto per la sorte di una donna che era rimasta bloccata all’interno di un’abitazione al secondo piano. Per fortuna i vigili del fuoco sono riusciti a raggiungerla e trasportarla fuori dall’edificio.  

 

 

Per aiutarla a respirare è stato attivato un meccanismo collegato ad un autorespiratore. La donna è stata poi soccorsa dal personale di un’ambulanza del 118.  Per oltre cinque ore i vigili del fuoco hanno lottato contro le fiamme cercando di  arginare l’incendio. Sul posto è intervenuta una quadra dei vigili del fuoco diretta dal caposquadra Fiorentino del distaccamento di Milazzo. È stato necessario anche l’intervento di un’autobotte con altri vigili del fuoco diretti dal capo squadra Strano. Complessivamente sono stati impiegati dieci vigili del fuoco.

 

 

Alla fine i locali sono stati messi in sicurezza e sono stati spenti tutti i focolai.  Il deposito e i due appartamenti al primo piano sono stati dichiarati inagibili . 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments