MESSINA. Otto assistenti sociali, che si occuperanno essenzialmente di inclusione sociale dei percettori di reddito di cittadinanza: sono le figure che il comune di Messina assumerà con un bando, in pubblicazione dal 25 marzo e in scadenza il 25 aprile, legato ai fondi “Povertà 2017), con selezione per soli titoli. La domanda di partecipazione (qui il link con gli allegati) dovrà essere trasmessa a mezzo Posta Elettronica Certificata PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.messina.it, in unico file. L’assunzione avverrà con contratto di lavoro subordinato a  tempo pieno e determinato per 12 mesi, ed il requisito professionale o accademico richiesto è laurea triennale e/o magistrale in Servizio Sociale nuovo ordinamento, o laurea vecchio ordinamento in Servizio Sociale, o ancora diploma di assistente sociale, nonchè iscrizione all’Albo Professionale degli Assistenti Sociali sez. A o B.

Secondo il bando, “Il candidato dovrà possedere un’adeguata competenza tecnico-professionale nel campo dei servizi amministrativi alla persona delle Amministrazioni locali, desumibile da una comprovata esperienza e da una idonea conoscenza delle materie di competenza, unitamente alla capacità di dialogo  e confronto finalizzato all’attuazione delle azioni di sostegno ai fini della definizione e attuazione del Patto per l’inclusione sociale, a favore dei nuclei beneficiari del Reddito di cittadinanza e alla risoluzione di problematiche operative sia nell’ambito degli uffici, sia nei confronti degli attori esterni”. Come postilla, il 30% dei posti è riservato a volontari delle Forze armate: sono beneficiari della riserva “tutti i volontari in ferma breve e ferma prefissata delle FF.AA. congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma, i volontari in servizio permanente, nonché gli Ufficiali di complemento in ferma biennale e gli Ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta, ove in possesso dei requisiti previsti dal bando”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments