MESSINA. Incapace di esprimersi in italiano, con la camicia aperta sul petto villoso, il crocifisso d’oro al collo, anello di metallo al pollice e modi di fare da troglodita. È così che la Lega Nord raffigura il siciliano tipo in uno spot per il referendum del 22 ottobre, quando la regione guidata da Roberto Maroni andrà al voto per ottenere ulteriori forme di autonomia, pubblicato sulla pagina Facebook di Lega nord – Lega lombarda.

Protagonisti dello spot, ambientato in un bar milanese nell’ora dell’aperitivo, sono un siciliano e una raffinata donna meneghina. Nelle intenzioni degli autori, il video, pubblicato per ora soltanto sui social, dovrebbe richiamare il film “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto” di Lina Wertmuller, con Mariangela Melato nei panni di Raffaella Pavone Lanzetti, una ricca borghese anticomunista, e Giancarlo Giannini nel ruolo di Gennarino Carunchio, un rozzo marinaio siciliano che nutre sentimenti di insofferenza e disprezzo verso i ricchi turisti. Il risultato, invece, è più che altro un concentrato di cliché e luoghi comuni che perpetua l’immagine frusta e stereotipica del siciliano ignorante e rozzo, al punto da spingere il Pd a chiedere il ritiro del filmato.

Tra le condivisioni, poche perchè il filmato non è stato esattamente un successo, spunta quella di Noi con Salvini Messina (Video in basso)

 

 

guest
2 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
SERGIO TODESCO
SERGIO TODESCO
21 Settembre 2017 21:48

merda allo stato puro.

Ambra
Ambra
22 Settembre 2017 19:33

Certo, è assolutamente offensivo, ma IMHO neanche la “Signora elegante” mi sembra questo tripudio di finezza.