MESSINA – È andato sul posto di lavoro della ragazza nonostante il divieto a cui era sottoposto, accusato di atti persecutori e violenza sessuale nei confronti della giovane donna. Si tratta di un uomo di 77 anni, adesso agli arresti domiciliari per aver violato il divieto. Il provvedimento è stato emesso dall’Autorità giudiziaria dopo la segnalazione dei carabinieri della stazione di Ganzirri.

La prontezza della risposta della Polizia Giudiziaria nei casi di vittime di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e violenze di genere è conseguente alla specifica preparazione professionale e sensibilità degli operanti nell’affrontare tali reati, per i quali è altissima l’attenzione e la sensibilità della Procura della Repubblica di Messina che ha stabilito precise modalità operative per giungere, quanto più rapidamente possibile, a tutelare le vittime vulnerabili.

In tale contesto è però fondamentale la denuncia da parte delle vittime di tali reati così da consentire all’Autorità Giudiziaria e alla Polizia Giudiziaria di poter prontamente intervenire a loro tutela.

Il cittadino potrà sempre trovare, nella Stazione Carabinieri più vicina, personale qualificato e preparato ad affrontare e risolvere tali delicate problematiche.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments