MESSINA. La foresteria dello stadio Franco Scoglio di san Filippo è ridotta ad una Cambogia. I danni chi li paga? Se lo è chiesto il consigliere del terzo quartiere Santi Interdonato in un’interrogazione. 

Non si sa con certezza a quale presidenza e gestione della società risalgano i danni, “ma è certo che la foresteria fosse impiegata per ospitare i giocatori dell’Acr Messina nell’ambito di un rapporto convenzionale tra la Società ed il Comune. Si tratta, dunque, di un fatto risalente a diversi mesi fa: e i danni consistono in veri e propri atti di vandalismo volutamente compiuti da qualcuno”, ha scritto il capogruppo “Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista”.

Il consigliere circoscrizionale si rivolge pubblicamente all’assessore allo sport, Sebastiano Pino, per invitarlo ad illustrare tutti gli elementi della vicenda, magari partendo da una relazione amministrativa che si immagina sia stata prodotta dal Dipartimento Competente. “Occorre inoltre sapere a chi siano ascrivibili le responsabilità di tipo civile e di tipo penale, nonché quali azioni il Comune abbia intrapreso a tutela dei propri diritti di proprietario. Pare che il danno prodotto ammonti a circa centomila euro – conclude Interdonato – Ci si augura che l’ingente somma non finisca per gravare sulle casse comunali mentre i responsabili la fanno franca”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments