MESSINA. La procura ha aperto un’inchiesta a seguito della denuncia presentata ai carabinieri dalla coppia che durante un esame si sono accorti che non c’era più il battito cardiaco del nascituro. Il sostituto procuratore Alessia Giorgianni che ha avviato un fascicolo con l’ipotesi di interruzione di gravidanza, ha indagato due medici. Si tratta di un atto dovuto per poter effettuare gli accertamenti tecnici non ripetibili per scoprire le cause che hanno determinato la morte del feto che la donna portava in grembo. Il magistrato ha individuato due consulenti e previsto per domani il conferimento incarico al medico legale Elvira Ventura Spagnolo ed al medico Francesco Cancellieri. La coppia di genitori è assistita dall’avvocato Carmelo Raspaolo.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments