MESSINA. Messina è la prima città metropolitana d’Italia ad aver approvato il bilancio di previsione 2020/2022, come ha scritto il sindaco Cateno De Luca sulla sua bacheca? Falso. Prima lo hanno fatto almeno tre città: Venezia, Torino e Bologna. Ad accertarlo è una nuova pagina Facebook che nasce con l’obiettivo di verificare se quanto affermi il primo cittadino nei suoi post (seguitissimi da migliaia di cittadini) sia attendibile o meno. Chiamata “Verificatore automatico dei post di De Luca”, la pagina si occupa in sostanza di fare fact checking prendendo in esame esclusivamente le affermazioni del sindaco e accertando gli avvenimenti e i dati citati (il tutto corredato da fonti).

«Siamo messinesi semplici: vediamo i post (e le affermazioni) di De Luca, verifichiamo quello che c’è scritto, ci incazziamo. De Luca – si legge nella descrizione della pagina – annuncia 20 successi al giorno, ma quando si controlla quello che scrive si scopre che, quasi sempre, sono esagerazioni, falsificazioni o mistificazioni della realtà. Ovviamente non siamo onniscienti, né viviamo su facebook, quindi tutti coloro che volessero darci informazioni che permettano di verificare qualche post magari da noi ignorato, basta che ci scriva in privato, ovviamente portando le fonti». 

Online da circa un mese, finora il “verificatore” ha messo “sotto la lente” decine di post, classificandoli come “veri”, “falsi”, “ingannevoli”, “meriti di altri”, “ad oggi falso” e “come è finita?”.

 

guest
2 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Pippo
Pippo
24 Dicembre 2019 1:37

La cosa che fa più rabbia non sono le mistificazioni di De Luca ma i giornali che rimbalzano i suoi annunci senza averli verificati prima

Roberto Micari
Roberto Micari
28 Dicembre 2019 9:59

Comunque quantomeno questo sindaco ingigantisce ma opera…gli altri blateravano e Messina moriva di inedia