MESSINA. Dietrofront dell’Asp di Messina, che questa mattina ha annunciato la decisione di non chiudere il drive in all’ex Gasometro (come aveva invece confermato ieri), ma piuttosto di lasciarlo aperto per tre giorni a settimana: due volte la mattina e una il pomeriggio con prenotazione. L’Usca (unità sanitaria di continuità assistenziale), però, che aveva sede lì, è stata trasferita.

La decisione sulla struttura di viale della Libertà era stata presa nella giornata di lunedì da parte dell’azienda sanitaria provinciale di Messina, che non ha potuto fronteggiare i costi dei dipendenti dopo il taglio voluto dalla Regione lo scorso 27 maggio.

L’area, aperta a metà dicembre del 2020, durante i sei mesi di attività aveva rappresentato un punto fermo per le decine di migliaia di messinesi che si erano recati per prevenire la diffusione del virus con tamponi gratuiti.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments