Municipio, Palazzo Zanca

 

MESSINA. Mentre infervora ancora la polemica sullo smart working, si allarga il fronte dei contagi nel palazzo comunale. Un dirigente di Palazzo Zanca è infatti risultato positivo al tampone e adesso si trova in isolamento domiciliare con i propri familiari. Il dirigente presta servizio in una sede distaccata del Comune, ma la scorsa settimana vi si è recato per una riunione insieme al sindaco e ad altri dirigenti. Non ci sono notizie su eventuali protocolli da seguire per loro.

Si tratta del secondo caso registrato nel giro di pochi giorni fra i dipendenti del Comune: lo scorso 12 ottobre era stato lo stesso sindaco Cateno De Luca a comunicare la positività di un ingegnere del dipartimento Urbanistica (ex Dante Alighieri), annunciando un intervento straordinario di sanificazione degli uffici interessati.

La vicenda aveva avuto in seguito degli strascichi legali: lo stesso dipendente, qualche giorno dopo, ha infatti dato mandato ad un avvocato di trasmettere a Palazzo Zanca una “dettagliata relazione” sulle affermazioni di Rossana Carrubba, ritenendo “diffamanti e calunniose” le affermazioni del segretario generale pronunciate nel corso di un’audizione in consiglio comunale (qui la ricostruzione dei fatti).

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments