Il metavandalismo

 

Cambiano i muri, muta il soggetto ed è diversa la grafia. Ma il quoziente intellettivo rimane lo stesso (ovvero a metà fra la quaglia e il cavallo). Siamo in pieno centro, in via San Camillo, a un tiro di schioppo dal Comune e da piazza Municipio, sulla facciata di un palazzo imponente che un ignoto imbrattatore ha pensato bene di marchiare come un cane che segna il territorio. Ottenendo grossomodo lo stesso risultato.
Fra le varie scritte, a colpire è quella sul lato destro: una sorta di “metavandalismo” che funge da sommario e che invita la musa ispiratrice ad ammirare questa improbabile esposizione di brutture a cielo aperto.

 

 

Stesso palazzo ma diverso autore, a giudicare dallo stile. Non potendo concepire una tale quantità di orrori grammaticali in appena 16 lettere, riteniamo sia una forma posturbana di futurismo lessicale riservata a un ristretto popolo di eletti. Roba da iniziati. O da braccia rubate alla metallurgia pesante.

 

 

guest

7 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
pippolipari
pippolipari
9 Giugno 2017 9:28

Argomento tra i miei preferiti! tralasciando le banali scritte politiche o amorose (più o meno sgrammaticate), chi sono questi eroi? perché lo fanno? qual è il vero messaggio nascosto in quelle parole arcane?

pippolipari
pippolipari
9 Giugno 2017 10:21
Reply to  pippolipari

Tra le mie preferite LIBERATE GLI UCCELLI e PICIOLO AMA PICIOLA.
L’eroe indiscusso è però IL PUNITORE.

mm
Editor
9 Giugno 2017 11:45
Reply to  pippolipari

“Il Punitore” è molto vintage, avrà vent’anni. Chissà chi era, e cosa avrà avuto mai da punire…

mm
Editor
9 Giugno 2017 11:53
Reply to  pippolipari

Dottor Lipari, lei è un fine intenditore

Alessandro Grussu
Alessandro Grussu
13 Giugno 2017 23:07

Chi si ricorda delle enigmatiche scritte “Cerca Lui…” che comparvero in centro nel 1988?

Poi si scoprì che “Lui”, scritto con la medesima grafia, altro non era che un negozio di arredi per il bagno (se la memoria non mi inganna).

marcello
marcello
24 Giugno 2017 13:41

la leggenda di “per puledre” ce la siamo scordata?

Saverio Gpallav
Saverio Gpallav
24 Dicembre 2021 20:45

Perché se la ypsilon di “merry X mas” fosse stata meno “runica”, l’imbrattatura sarebbe stata meno vandalica? A volte l’invasione anglofona riserva bizzarre sorprese e un augurio di buon Natale può essere inteso com altri significati.
Va anche precisato che la X mas è stato fino al 43 un reparto della regia marina per cui non è neppure inequivocabilmente a quale la scritta si riferisca