“Merry X-Mas” e quell’affronto a Blu

 

Le scritte e i tag sui muri sono da sempre al centro di un acceso dibattito che non avrà mai fine. C’è chi le ama, considerandole una testimonianza pop di decoro urbano, e chi invece le detesta e le considera un oltraggio all’architettura e in primis alla decenza. Non mancano gli estremisti: da un lato quelli che giustificano qualsiasi ghirigoro, dall’altro chi è così intransigente da non distinguere più fra un “forza juve” scritto con la bomboletta spray sul portale di una chiesa e un’opera di Banksy.
Un problema che nemmeno si pone nel caso dell’abominio in basso, che riesce nel quasi impossibile intento di mettere d’accordo Guelfi e Ghibellini, writers e polizia municipale. Perché il livello di imbecillità, in questa circostanza, è talmente superiore da non lasciare spazio a faide e tentennamenti. Quella sullo sfondo, per chi non lo sapesse, è un’opera di Blu, uno dei maggiori esponenti al mondo dell’arte di strada. Quella in sovrimpressione, la scritta “Merry X-Mas”, è esattamente l’opposto. Un, purtroppo poco raro, caso di inciviltà che raggiunge un duplice intento: deturpare uno dei graffiti più belli di Messina e alimentare i pregiudizi su quei graffitari che, al contrario dell’autore della scritta, hanno a cuore innanzitutto il decoro della città. Stupidità al quadrato.
La cosa, tra l’altro, ha un preciso significato politico, perché oltre che con un “buon natale”, il simbolo runico al posto della Y rende il senso della scritta totalmente diverso: la Decima mas, infatti, era un corpo militare della Repubblica di Salò.

 

 

guest

7 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
pippolipari
pippolipari
9 Giugno 2017 9:28

Argomento tra i miei preferiti! tralasciando le banali scritte politiche o amorose (più o meno sgrammaticate), chi sono questi eroi? perché lo fanno? qual è il vero messaggio nascosto in quelle parole arcane?

pippolipari
pippolipari
9 Giugno 2017 10:21
Reply to  pippolipari

Tra le mie preferite LIBERATE GLI UCCELLI e PICIOLO AMA PICIOLA.
L’eroe indiscusso è però IL PUNITORE.

mm
Editor
9 Giugno 2017 11:45
Reply to  pippolipari

“Il Punitore” è molto vintage, avrà vent’anni. Chissà chi era, e cosa avrà avuto mai da punire…

mm
Editor
9 Giugno 2017 11:53
Reply to  pippolipari

Dottor Lipari, lei è un fine intenditore

Alessandro Grussu
Alessandro Grussu
13 Giugno 2017 23:07

Chi si ricorda delle enigmatiche scritte “Cerca Lui…” che comparvero in centro nel 1988?

Poi si scoprì che “Lui”, scritto con la medesima grafia, altro non era che un negozio di arredi per il bagno (se la memoria non mi inganna).

marcello
marcello
24 Giugno 2017 13:41

la leggenda di “per puledre” ce la siamo scordata?

Saverio Gpallav
Saverio Gpallav
24 Dicembre 2021 20:45

Perché se la ypsilon di “merry X mas” fosse stata meno “runica”, l’imbrattatura sarebbe stata meno vandalica? A volte l’invasione anglofona riserva bizzarre sorprese e un augurio di buon Natale può essere inteso com altri significati.
Va anche precisato che la X mas è stato fino al 43 un reparto della regia marina per cui non è neppure inequivocabilmente a quale la scritta si riferisca