Al Palacultura omaggio a Paolo Conte

 

L’appuntamento è fissato per le 18 al PalAntonello, con un concerto omaggio a uno dei più grandi cantautori italiani: Paolo Conte. A reinterpretare i brani più famosi dell’artista di Asti, da “Azzurro” a “Onda su onda”, sarà il Trio Debussy, accompagnato per l’occasione dagli stessi musicisti di Conte.

Lo spettacolo, dal titolo “Confusion Mentale Fin De Siècle”, sarà eseguito da Piergiorgio Rosso (violino), Francesca Gosio (violoncello), Antonio Valentino (pianoforte), Massimo Pitzianti (fisarmonica), Pierre Steeve Jino Touche (contrabbasso) e
Riccardo Balbinutti (percussioni).

“Un po’ con la scusa che la letteratura per trio è limitata, un po’ perché i miei musicisti mi vogliono bene, un po’ per la mia incoscienza – spiega lo stesso cantautore, parlando del concerto in suo onore – mi trovo a essere l’autore di parte di questo evento. Se per la mia musica vale sempre la mia vecchia definizione, che tanto era piaciuta ai francesi, di “confusion mentale fin de siècle”, il Trio Debussy e i suoi ospiti ci sguazzino dentro come pesci felici, portando ordine e disordine, spruzzi e cavalloni. Viva la musica!”

Il Trio Debussy, composto dal violinista Piergiorgio Rosso, dalla violoncellista Francesca Gosio e dal pianista Antonio Valentino, si è formato nel 1989 alla scuola del Trio di Trieste e dell’Altenberg Trio Wien conseguendo i rispettivi titoli con il massimo dei voti e la lode. Centinaia i concerti dalla fondazione, a partire dall’esordio del 1993 alla Grosser Saal del Musikverein di Vienna. Sul palco, al loro fianco, il fisarmonicista Massimo Pitzianti, il percussionista Riccardo Balbinutti e il contrabassista Pierre Steeve Jino Touche, fedeli partner musicali del cantautore.

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments