Teatro per tre

 

Triplo appuntamento per gli amanti del teatro, con tre spettacoli adatti a tutti i gusti e le esigenze.

La stagione del Clan Off Teatro di via Trento arriva al quarto momento con Vigginedda Addurata, testo teatrale che risponde ad una semplice domanda: “Che succederebbe se potessimo leggere nei pensieri dei Santi, che fissano chi li invoca immobili e impassibili nelle loro statue e immaginette, apparentemente condiscendenti a tutto quanto esca dalle bocche dei fedeli?”. Il sipario si alza alle 18.30.

Il teatro dei 3 mestieri di via Roccamotore, sulla statale 114, propone invece Bollari. Memorie dallo jonio, spettacolo che fa parte della Stagione Teatrale “con nuovi occhi” e che è stato selezionato al festival Primavera dei teatri 2015. Tratto da racconti orali di anziani calabresi, “Bollari” (suono gutturale dei pescatori per annunciare l’avvistamento dei tonni a largo delle coste) è una storia di mare che si chiude sopra il deserto dei valori di un mondo travolto dal regime e dalla guerra. Lo spettacolo inizia alle 21.

Sempre alle 21, ma al Vittorio Emanuele va in scena invece “La guerra dei Roses”, prima un romanzo di Warren Adler (1981), successivamente un enorme successo cinematografico, con la regia di Danny De Vito, e infine una commedia al tempo stesso raffinata e caotica , comica e crudele, ridicola e folle, incentrata sulla lenta e terribile separazione tra i coniugi Rose. Con Ambra Angiolini, Matteo Cremon, Massimo Cagnina e Emanuela Guaiana. 

 

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments