MESSINA. Bottiglie accatastate, erba alta e cartacce, questo lo spettacolo che si ritrova davanti chi vuole andare a giocare al Campo Libero George Floyd: situazione che si è ripetuta più volte nei mesi scorsi, che però sembra stare per cambiare, almeno in parte. È stato infatti organizzato da chi del campo usufruisce, e dal gruppo MessinAttiva per il prossimo 26 agosto dalle 18:30 un pomeriggio di pulizia dello spazio libero. 

Il campo, donato dall’ex sindaco Renato Accorinti lo scorso anno, è stato dato in gestione all’ ASD Amatori Basket Messina, che periodicamente si preoccupa di mantenere in buone condizioni l’area, nella quale la quasi assenza dei cestini sembrerebbe giustificare il lasciare le bottiglie vuote e i rifiuti a terra in giro e a ridosso dello spazio di gioco. Il video di Daniele Mircuda illustra con precisione le condizioni in cui versa la struttura.

“Il playground -si legge nella descrizione dell’evento Facebook- come ricorda il nome stesso è ‘Libero’, com’è libera anche la sua gestione. Questo dettaglio viene trascurato da troppe persone che, ogni giorno, abbandonano all’interno del campo ogni genere di rifiuto: bottiglie di plastica, confezioni di pizza e tante altre cose che, purtroppo, trasformano il luogo in una piccola discarica in cui lo sport c’entra poco. È giusto, da assiduo frequentatore, contribuire alla salvaguardia dell’area e renderla nuovamente pulita. Il giorno dell’intervento, infatti, verrà avviata una raccolta firme per chiedere l’installazione di alcuni bidoni per la raccolta differenziata, da collocare fuori dal campo libero.”

Maggiori informazioni per la pulizia sull’evento Facebook

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments