TRAPANI. Il giudice del Tribunale di Trapani ha assolto una donna di 69 anni di Trapani che era finita nel 2020 sotto processo per aver rubato alcuni generi alimentari da un supermercato della città. Come scrive il Giornale di Sicilia nelle pagine provinciali di Trapani, la signora, due anni addietro, aveva riposto nella sua borsa mozzarella, provola e pancetta, alimenti dal valore non superiore a 10 euro. A scoprirla erano stati gli addetti alla sicurezza che l’avevano denunciata. L’imputata non era in aula a seguire l’udienza. Era presente la figlia. 

Nella sua arringa difensiva, il legale della donna ha chiesto l’assoluzione, affermando che la sua assistita, con la fedina penale immacolata, aveva rubato non perché fosse abituata a compiere furti ma solo per fame. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a 4 mesi di reclusione (ANSA).

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments