MESSINA. Una proroga fino al 31 dicembre a tutela dei lavoratori e dei piccoli destinatari del servizio, in condizioni di disabilità fisica e psichica. È quanto richiesto all’Amministrazione dal consigliere comunale Libero Gioveni in seguito all’avviso di licenziamento ricevuto ieri dalla cooperativa che gestisce il servizio di assistenza igienica personale nelle scuole rivolto ai bambini diversamente abili, in previsione della scadenza del bando, fissata per lunedì 29 ottobre.

L’esponente del Pd ha contattato telefonicamente il dirigente del Dipartimento Domenico Zaccone per capire se avesse già avviato le procedure amministrative per una proroga, quanto meno fino al giorno di scadenza della gran parte dei bandi dei servizi sociali (“rispetto ai quali, a seguito del pacchetto ‘salva Messina’, non è ancora dato sapersi come proseguirà la gestione complessiva di tutti i servizi”).

«Il Dirigente – spiega Gioveni – ha confermato al sottoscritto di aver informato per tempo codesta Amministrazione della scadenza del bando chiedendo un indirizzo politico che potesse giustificarlo a concedere una proroga del servizio, senza però ottenere il giusto riscontro. A tal riguardo, si potrà ben comprendere l’urgenza di avere delle risposte certe, oltre che per i lavoratori, anche e soprattutto per le famiglie di questi ragazzini che necessitano di essere seguiti durante la loro permanenza a scuola».

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments