TAORMINA. È stato presentato questa mattina alle 10, presso la Cappella dell’Ospedale “San Vincenzo” di Taormina, il progetto “Bandiere di Vita: il Valore dell’essere”, un’iniziativa che ha invitato oltre tremila studenti di centocinquanta scuole del territorio ionico-etneo a rinnovare il dono delle bandiere-quadro, opere che verranno poi esposte in mostra permanente nelle corsie dei reparti dell’ospedale di Taormina.

Gli studenti, sono stati coinvolti in uno scambio immateriale di ideali con i pazienti della struttura, una comunicazione emozionale attraverso i colori e la forza eversiva della parola: “La parola, il segno e la pittura restituiscono energia ai pazienti, rassicurano i familiari in attesa, accompagnano il personale nelle lunghe giornate di lavoro”, spiega Antonio Presti, imprenditore e mecenate siciliano, fondatore di “Fiumara d’arte”, il celebre museo all’aperto che si estende lungo gli argini del fiume Tusa.

Il tema centrale è “Il Valore dell’Essere”, un tema che ha colpito i ragazzi e che ha fatto loro interiorizzare “Il  significato del termine “esistere” come essenza e valore, prendendo consapevolezza della poca importanza che hanno le apparenze, la bellezza esteriore e tutto ciò che ci distoglie da noi stessi”, afferma Angela Mancuso, dirigente dell’Istituto Comprensivo Francavilla di Sicilia. “Hanno compreso il valore dell’essere come impegno civile e dono disinteressato verso gli altri, soprattutto nei confronti di coloro che si trovano in condizioni di vulnerabilità”, continua la dirigente.

Oltre gli studenti, coinvolti nel progetto anche l’associazione “Avulss” di Gaggi e il Centro psicoeducativo di Trappitello.

Erano presenti alla conferenza, Gaetano Sirna, direttore dell’Asp di Messina, Rosario Cunsolo, direttore del Presidio Ospedaliero “San Vincenzo” di Taormina, Don Francesco Venuti,  cappellano dell’Ospedale e, ovviamente, il promotore dell’idea, Antonio Presti,

Dopo la “Piramide – 38° parallelo” e l’inaugurazione dell’opera scultorea “Respiro”, la nuova iniziativa, che farà parte del museo, si pone l’obiettivo di trasmettere un messaggio positivo di arte, di bellezza e di speranza a chi frequenta l’ospedale, divulgando i valori dell’impegno civile e culturale tramite le scuole.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments