MESSINA. Educare e formare gruppi specifici in competenze digitali moderne, come il pensiero algoritmico, è stato questo l’obiettivo di Algorithmic Thinking for Migrants Teachers Education, il programma Erasmus plus organizzato da LabStem Robotics ed E-ducation in progress. Il progetto indirizzato a migranti (adulti e bambini) e insegnanti e formatori che lavorano nel campo dell’istruzione diretta agli immigrati aveva come priorità affrontare la trasformazione digitale attraverso lo sviluppo di prontezza, resilienza e capacità digitali e l’inclusione e diversità in tutti i settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

Il progetto iniziato a febbraio e terminato a settembre 2022 è stato sviluppato tra l’Italia e la Grecia e attraverso un handbook sul pensiero algoritmico e otto videolezioni (di cui quattro frontali e quattro in e-learning) aveva lo scopo di progettare e sviluppare materiale di formazione digitale moderno per i formatori sul tema del pensiero algoritmico. Con il completamento della produzione dei corsi sul Pensiero Algoritmico e, dopo aver esaurito i margini di diffusione dei risultati del progetto a livello locale, nazionale e internazionale, è stata prevista anche la valorizzazione dei corsi da parte di educatori per immigrati al di fuori di Centri di Formazione e di istituti scolastici per immigrati e rifugiati. Le otto lezioni sono state anche tradotte in italiano e in greco e poi rese scaricabili sul sito del progetto nella sezione “risultati”.

Durante gli otto mesi di progetto si sono svolte lezioni di formazione per i trainer e per i migranti per poi arrivare a una terza fase, quando tutti i partner hanno sperimentato il materiale didattico creato con un minimo di 15 trainers impegnati nella formazione di migranti adulti o con Centri di formazione per adulti. Alla fine della giornata, i partecipanti e i formatori sono stati chiamati a valutare il materiale didattico attraverso dei questionari. I risultati dei questionari sono stati sintetizzati in una relazione finale, che ha aiutato i partner di progetto a valutare eventuali miglioramenti da effettuare ai materiali didattici.

Proprio per la disseminazione dei risultati alla fine sono stati creati: un logo, un sito web, un poster, e tre newsletter.

Foto degli incontri a Messina:

Foto dell’incontro a Napoli:

Foto dell’incontro in Grecia:

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments