MESSINA. Ci sono problemi (più del solito) con la distribuzione idrica in città, specialmente nella zona di via Salandra e in generale nel quartiere Lombardo, area che già con l’approvvigionamento dell’acqua ha un rapporto non idilliaco. Provengono segnalazioni di rubinetti a secco da lunedi, e per molte famiglie i serbatoi sono agli sgoccioli (se non già completamente vuoti), in un’area in cui, a regime, l’acqua arriva nei rubinetti prima delle 7.30 e va via dopo le 11, spesso con pressione insufficiente per poter riempire i serbatoi. L’Amam imputa i disagi a un problema di scarsa pressione, spiegando che i disagi si riscontrano localmente e dipendono talvolta dal maggior utilizzo di acqua in alcune zone della città, in determinati periodi della giornata. I tecnici, spiegano ancora dalla partecipata, sono intervenuti nel quartiere Lombardo da questa mattina per cercare le cause dei problemi segnalati ed eventuali perdite occulte, verificando nelle singole “camerette”. I problemi di bassa pressione a quanto pare si riverberano in molte altre zone della città: l’area san Licandro, quartiere Svizzero, tra Giostra e Annunziata, da qualche giorno ha visto progressivamente ridursi il tempo di erogazione, che arriva sempre più tardi, e va via sempre più presto: oggi alle 12 i rubinetti erano già a secco

guest

1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Dopo tre giorni di rubinetti a secco, e serbatoi vuoti, arriva l’autobotte per portare l’acqua al quartiere Lombardo, nella zona di via […]