MESSINA. Riqualificare le fontane cittadine, iniziando da quella “policromatica” di Piazza Cairoli, inaugurata nel 2003 in seguito ai lavori per la realizzazione della tramvia urbana. È quanto si legge in un’interrogazione dei consiglieri Rita La Paglia, Carlo Abbate e Francesco Pagano, che chiedono un urgente ripristino della funzionalità della fontana “per ridare dignità al salotto buono della città”.

«La fontana del Tram di Piazza Cairoli – si legge nel documento – con i giochi d’acqua evocava interesse ed attrazione con particolare impatto sull’effetto scenografico della piazza. Nel 2011 il restyling dell’area riconsegnò alla piazza la fontana in tutta la sua bellezza, grazie a lavori di miglioramento dell’area limitrofa. La pavimentazione in pietra lavica dell’area circostante la fontana, rialzata con massetto alla quota della piazza (versante monte), oltre ad ampliare la pedonalizzazione esistente ha consentito la creazione di uno spazio protetto per la fruizione della fontana. Ma negli ultimi anni la fontana del tram è caduta nell’abbandono rimanendo un semplice ricettacolo di rifiuti e sacchetti. Dopo le spettacolari attrazioni che hanno ravvivato la Piazza  durante le feste natalizie, la fontana del Tram ripiomberà nell’oscurità, l’incuria e l’abbandono», scrivono i consiglieri.

“La nostra iniziativa – prosegue la nota – è tesa a perseguire un percorso già avviato dal Consiglio Comunale, che con il gettito Tasi nel 2015 ha puntato alla riqualificazione di Piazza Cairoli, infatti grazie ai 370.000 Euro stanziati è stato possibile effettuare sia la pavimentazione che la messa in sicurezza del tetto della tettoia. Grazie a questi interventi la Piazza ha  potuto ospitare le iniziative della Confederazione dei Commercianti che hanno dato vita alle attività d’intrattenimento con il villaggio natalizio, la ruota  panoramica ed il festoso albero di Natale. La fontana del Tram necessita di un intervento di valorizzazione, una piena  riqualificazione con un immediato ripristino formale-funzionale.  L’intervento progettuale, conforme con gli strumenti di pianificazione territoriale vigenti, non comporta sostanziali demolizioni in elevazione ed in profondità o modifiche».

«Considerata l’approvazione della delibera di assestamento bilancio 2017 in cui sono previste somme per la ristrutturazione delle fontane – conclude il documento – i Consiglieri comunali chiedono la riqualificazione della fontana, sollecitano pertanto l’Amministrazione ad attuare tutte le procedure tecnico-amministrative per riconsegnare a Piazza Cairoli la fontana del tram, in tutta la sua efficienza e permettere ai cittadini di vivere in un ambiente salubre e gradevole immersi nella bellezza e nello stile che tutti riconoscono alla  città di Messina».

                                                                       

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments