MESSINA. Doveva essere il trionfo del trascinamento, invece si è rivelata la tornata in cui la chiave di volta è stato il voto disgiunto. A farne le spese è stato il candidato a sindaco, Dino Bramanti, che sabato, recita un comunicato, “incontrerà amici, simpatizzanti ed elettori che lo hanno sostenuto in questa difficile campagna elettorale per le ammnistrative della città di Messina. In questa giornata speciale di saluti e di confronto, sarà affiancato dagli ex Assessori designati e dagli ex Candidati e neo-Consiglieri eletti della Lista civica “Bramanti Sindaco”.

“L’evento vuole essere un’opportunità per un momento di riflessione partecipativo e condiviso, per un confronto aperto, volto ad esprimere l’impegno profuso ed il coinvolgimento attivo nelle ultime elezioni amministrative”, si legge nella nota.

Nel frattempo, la deputata nazionale Matilde Siracusano, sul suo profilo Facebook, pubblica una foto ed un post che dovrebbe mettere a tacere le voci di corridoio che la vorrebbero vicina al nuovo sindaco Cateno De Luca. “Dopo le elezioni la situazione non cambia: continueremo a lavorare sodo, a confrontarci e a spenderci instancabilmente per la nostra Messina. Grazie al Professore Bramanti – scrive Matilde Siracusano – per il quale ho espresso svariate volte il massimo apprezzamento: un rappresentante della nostra comunità di indiscutibile statura, una professionalità riconosciuta e al quale va riconosciuto il grande merito di aver compiuto un atto di amore verso Messina non indifferente, mettendosi a servizio di un progetto ambizioso e concreto. Grazie a ciascuno dei candidati, grazie ai ragazzi del nostro giovanile – continua il post – Grazie a questo straordinario gruppo che non si è risparmiato e da lunedì mattina è di nuovo al lavoro per continuare l’azione che abbiamo messo in campo e che proseguiremo a promuovere senza se e senza ma”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments