penne-con-burro-e-melanzane

Penne con burro e melanzana ai fiori di menta

Oggi porto in tavola uno dei piatti della mia infanzia: la pasta con melanzane fritte e burro. Non una rivisitazione della Norma, ma una ricetta totalmente diversa, che esalta il sapore di uno degli ortaggi più duttili che puoi usare in cucina.

Su Lettera Emme, solitamente, a scrivere è Marialuisa. Questa volta, però, visto che la ricetta che abbiamo scelto di raccontarti proviene dalla mia famiglia, ci è sembrato abbastanza scontato cedere il mestolo al sottoscritto.

Ed eccomi qui, a parlare di un primo piatto che, negli anni, avrò gustato centinaia di volte. Anche perché, replicarlo, è di una facilità disarmante. Oltre essere una delle ricette più rapide che io conosca.

Insomma, non resta che elencarti gli ingredienti e illustrarti la preparazione.

Pasta con melanzana e burro: ingredienti e preparazione

ingredienti-penne-burro-e-melanzana

Ingredienti per 2 persone

  • 160 grammi di penne lisce
  • ½ melanzana tunisina
  • 25 grammi di burro
  • olio di arachidi
  • qualche fogliolina (o fiori) di menta

Come vedi, a parte la melanzana, si tratta di ingredienti che difficilmente mancano nei nostri frigoriferi. E questo è uno dei vantaggi che ha contribuito alla diffusione del piatto, in casa mia. Mia madre ha sempre lavorato full time e la sera, quando tornava a casa, questo piatto rappresentava la salvezza.

La spesa settimanale si faceva il sabato, e il venerdì – anche il giovedì, a volte – le uniche materie prime commestibili erano l’immancabile burro, una mezza melanzana, un barattolo di alici sottolio e un tubetto di concentrato di pomodoro. Ora, alici e pomodoro possono restare benissimo in panchina. Al burro e alla melanzana solitaria, invece, possono (e devono) unire le forze, per donare un primo piatto che sa di semplicità.

Ma questo piatto ha un altro vantaggio: il sapore assoluto della melanzana, esaltata proprio dalla presenza del burro.

Ma veniamo al procedimento.

Preparazione della pasta con melanzana e burro

preparazione-melanzana

Come sempre, la prima cosa da fare per azzerare i tempi morti è mettere la pentola sul fuoco, e iniziare a preparare il condimento – che nel tuo caso si traduce in un’abbondante frittura di melanzane.

Mentre l’acqua è intenta a raggiungere il suo punto di ebollizione, monda la mezza melanzana e tagliala a fette sottilissime.

Prendi una padella antiaderente, versa due giri abbondanti di olio di arachidi e, non appena caldo, tuffa le rondelle di melanzana – delicatamente, però.

melanzane-fritte

A questo punto, puoi dedicarti alla frittura. Le fette sottili hanno un pregio: non necessitano di essere messe sotto sale. Ma hanno anche un “piccolo” difetto… Si bruciano subito. Insomma, durante questa operazione, non è concessa alcuna distrazione.

Mentre sei alle prese con la frittura, l’acqua dovrebbe già bollire. Cala le penne e aggiungi un filo d’olio EVO, per non fare attaccare la pasta alla pentola.

Ora, non ti resta che ultimare la frittura e attendere che la pasta sia ben cotta.

Prossimo step? Scolare la pasta, rimetterla nella pentola, aggiungere il burro e mescolare.

Un impiattamento perfetto per una ricetta semplice

penne-burro-e-melanzane

Solitamente, è Marialuisa che si occupa dell’estetica dei piatti. Anzi, è sempre lei. E anche questa volta ho scelto di lasciarle oneri e onori.

In breve, ecco come impiattare:

  • adagia le fettine di melanzana sul piatto, come se fossero i petali di una margherita
    posa un mestolo di pasta al centro del tuo “fiore”, come fosse il capolino della margherita
  • decora con 3/4 foglioline di menta e un paio di fiori sbriciolati. Questi daranno freschezza e colore al piatto, come puoi vedere dalle immagini. Un tocco di viola e verde lo renderanno bello e colorato. E un bel piatto si gusta sempre meglio.

Conclusioni

Chi ha detto che la melanzana vuole essere accompagnata per forza dal pomodoro? Con questa ricetta ti ho dimostrato che in cucina non servono necessariamente ingredienti sofisticati per mettere a tavola un buon piatto.

Servendoti solo di un po’ di burro e una mezza melanzana tagliata a rondelle sottilissime, adornata da piccoli e freschi, fiori viola, metterai in tavola una pietanza deliziosa. Semplice e veloce da preparare, per la felicità tua e dei tuoi commensali: grandi e piccini ne andranno matti.

La ricetta di oggi volge al termine. Sono davvero curioso di sapere se il piatto ti è piaciuto o meno. Bene, se ti ho conquistato, sappi che su Primi Veloci troverai tante soluzioni per preparare primi piatti in poco tempo. La nostra sfida quotidiana è cucinare in 10 minuti. Se la cosa ti piace seguici, siamo anche su Facebook, e Instagram.

E se anche tu cucini veloce, mandaci la tua ricetta a info@primiveloci.it, potresti vederla pubblicata il venerdì, in occasione della rubrica “I tuoi primi veloci“.

Alla prossima domenica!

1
Lascia un commento

avatar
400
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Linguine agli scampi: una ricetta estiva e raffinata Recent comment authors
più recente meno recente più votato
trackback

[…] scorso weekend, a Messina ci siamo stati davvero, non solo su Lettera Emme, per il consueto appuntamento della domenica, ma anche fisicamente, per via del battesimo di nostro […]