MESSINA – «Siamo tutti già al lavoro per la redazione del piano strategico della Zes»,  così ha sintetizzato il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina, al termine delle riunione alla Camera di commercio tra le organizzazione produttive. E pare ampia la condivisione tra iv ari soggetti intervenuti stamattina per tentare di scongiurare l’esclusione della città metropolitana di Messina dall’istituzione delle Zone economiche speciali. 

«Lidea è quella di avanzare una richiesta al Governo – ha continuato Blandina – supportata da elementi che permettano di valutare favorevolmente l’istituzione della Zona economica speciale: i piani regolatori dei porti di Messina e Milazzo, il piano triennale dell’Autorità portuale con la programmazione degli interventi e l’elenco delle opere in corso di realizzazione, gli investimenti ipotizzati dalle aziende sulle aree di Messina, Giammoro, Messina porto e Tremestieri. Un progetto strategico che consideri la prossima realizzazione della piastra logistica di Tremestieri e l’attivazione di tutti gli interventi previsti nella zona Falcata, compresi quelli delle aziende che operano nella cantieristica navale».

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments