MESSINA – Un occhio nero e un taglio non profondo alla testa. È successo di nuovo, dopo l’ustione dello scorso gennaio, stanotte una nuova violenza su Ylenia Bonavera, 22 anni. La storia della ragazza creò un gran clamore soprattutto per la accesa difesa dell’ex in diretta tv, nonostante l’aggressione subita. Oggi alle prime luci dell’alba Ylenia ha chiamato la polizia. Si trovava per strada, in prossimità della casa del padre. Gli agenti l’hanno trovata in stato confusionale con un occhio nero e un taglio alla testa. Ferite che non ricorda come si è procurata. La denuncia al momento è infatti contro ignoti. Soltanto lo scorso gennaio la ragazza aveva riportato ustioni alle gambe. Aggressione per la quale era stato indagato il suo ex ragazzo, Alessio Mantineo, 25 anni, successivamente difeso dalla ragazza anche dopo che era stato acquisito un video in cui il ragazzo era ripreso mentre faceva rifornimento di benzina con un bidone poco prima della denunciata aggressione. Anche quello dello scorso gennaio non era il primo episodio di aggressione subito dalla ragazza. Adesso una nuova violenza infittisce il giallo su Ylenia. Mantineo, difeso dall’avvocato Salvatore Silvestro, dallo scorso gennaio è in carcere per tentato omicidio, l’udienza davanti al gup è fissata per l’11 ottobre.  

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments