MESSINA. Venti che soffieranno fino a 120 kmh, e città investita da un uragano di categoria 1( la meno distruttiva): è il messaggio vocale che da stamattina circola sulle chat whatsapp, e che arriverebbe da un sedicente addetto alla Protezione civile, che sta mettendo in allarme chi lo ha ricevuto. Ed è falso. Non esiste alcuna allerta uragano, anche di categoria 1, e per domani il bollettino diramato dalla protezione civile indica, per la città e la provincia ionica, un’allerta meteo arancione, regime operativo di preallarme, e gialla (soglia di attenzione) sulla provincia tirrenica.

Quello che è vero è che dopo la pausa di oggi, il maltempo che da inizio settimana ha colpito duramente la bassa costa ionica siciliana, risparmiando Messina, dovrebbe prendere vigore: il capo della protezione civile Fabrizio Curcio ha annunciato un “peggioramento sensibile” nelle aree del catanese già duramente provate dall’alluvione di ieri che ha fatto una vittima e cospicui danni. Messina invece dovrebbe continuare ad essere solo sfiorata dai temporali, con un peggioramento delle condizioni meteo a partire da domani e una giornata da “attenzione” il venerdi, ma la cui evoluzione non sembra destare allarme.

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco Cateno De Luca con una diretta su facebook.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments