MESSINA. Un museo del mare sull’altra sponda dello Stretto, a Reggio Calabria, finanziato con 53 milioni di euro. Ad annunciarlo, su Facebook, è il sindaco Giuseppe Falcomatà.

“Adesso è ufficiale. Siamo riusciti, grazie alla disponibilità del Governo ed in particolare del Ministro Dario Franceschini, e grazie all’interlocuzione promossa da Anci con il Presidente Antonio Decaro, ad ottenere il finanziamento del progetto del Museo del Mare di Zaha Hadid.

In totale 53 milioni di euro destinati a Reggio Calabria, inseriti nel masterplan delle risorse disponibili per gli attrattori culturali delle Città Metropolitane.

Il progetto è stato ritenuto dal Governo strategico per lo sviluppo dell’intero Paese, a dimostrazione di quanto sia importante investire le risorse del Recovery soprattutto nel Mezzogiorno. Perché se riparte il Sud riparte l’Italia”.

“Dopo la realizzazione del waterfront, che sarà inaugurato a breve – ha concluso Falcomatà – e le altre opere di rigenerazione urbana che stanno ridando slancio all’economia e decoro urbanistico al paesaggio sull’intero frontemare cittadino, da Bocale a Catona, adesso siamo finalmente in grado di incastonare il gioiello che renderà ancora più unico e prezioso il tratto costiero della nostra città”.

Zaha Hadid è stata un’architetta e designer irachena naturalizzata britannica. Ha ricevuto il Premio Pritzker nel 2004 e il Premio Stirling nel 2010 e nel 2011. È stata una delle capofila e massime esponenti della corrente decostruttivista.

Il progetto di Zaha Hadid è nato come un centro polifunzionale. Al suo interno sono previsti ristoranti, un grande centro congressi, uno spazio dedicato alle mostre e forse anche un acquario.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments