MESSINA. Dopo mesi di intensa attività, si è concluso NUTRIMENTINPERIFERIA, un progetto finanziato dal Ministero della Cultura e dal Comune di Messina per eventi di spettacolo dal vivo, grazie a un bando pubblico che il Ministero ha pensato per le Città Metropolitane e il rilancio delle attività culturali nelle periferie. Nutrimenti Terrestri ha lavorato ad un nutrito cartellone di teatro, musica dal vivo e attività laboratoriali che è stato realizzato da settembre a dicembre 2022, nelle zone di Giampilieri Superiore, Briga Marina, Santo Stefano Briga, Pezzolo, Galati Marina, Camaro, Tirone, Giostra e Sperone. I progetti che Nutrimenti Terrestri ha portato a termine sul territorio sono quattro: DA NORD A SUD (Circoscrizioni III – IV – V – VI) realizzato nelle zone di Camaro, Sperone, Giostra, Tirone. LA VALLATA (Circoscrizione I) svolto tra Giampilieri Superiore, Santo Stefano Briga. AUTUNNO A SUD (Circoscrizione I) dedicati alle zone di Briga Marina e Galati Marina. SAN PLACIDO CALONERÒ (Circoscrizione I) realizzato nella zona di Pezzolo. Tutti i progetti sono stati realizzati con il partenariato di Tao SCS (Taormina Servizi per la Cultura e lo Spettacolo) e con il sostegno del Ministero della Cultura e del Comune di Messina.

NUTRIMENTINPERIFERIA ha compreso ventotto eventi e, nel programma generale soltanto quattro spettacoli sono riconducibili alle produzioni Nutrimenti Terrestri. Il progetto è stato concepito e realizzato in un’ottica di condivisione e apertura alle realtà artistiche perlopiù cittadine con più di cento lavoratori dello spettacolo coinvolti tra attori, musicisti, autori, registi, tecnici, assistenti e collaboratori per un totale di circa 710 giornate lavorative.  La risposta da parte del pubblico è stata importante e sono state sfiorate le 2500 presenze. Molti degli eventi sono stati accompagnati da rinfreschi, angoli ristoro e degustazioni.

Dal 10 settembre al 29 dicembre, un programma di ventotto appuntamenti ha animato le periferie cittadine da Sperone a Giampilieri Superiore interessando le seguenti locations:  Parco Urbano per le Arti di Camaro, Teatro Annibale Maria di Francia, Enoteca Provinciale all’interno dell’ex Monastero dei Benedettini di San Placido Calonerò, Aula Magna Vittorio Ricevuto all’interno del Polo Universitario di Papardo, Auditorium S. Gaetano di S. Stefano Briga,  Chiesa S. Paolo Apostolo di Briga Marina, Istituto Comprensivo Simone Neri di Giampilieri,  Chiesa S.Maria della Lettera di Galati Marina, Teatro San Matteo di Giostra, Chiesa S.Maria Alemanna, Chiesa S.Nicolò di Bari di Giampilieri Superiore, Circolo Umberto Fiore a Briga Marina.

NutrimentINPeriferia è stata una esperienza lunga e faticosa ma esaltante allo stesso tempo. – affermaMaurizio Puglisi, organizzatore e direttore artistico di Nutrimenti Terrestri – Quattro mesi di attività che mi hanno arricchito umanamente e professionalmente e che mi hanno fatto conoscere luoghi, situazioni e persone che sono entrate prepotentemente nella mia vita. Ringrazio tutti gli artisti e le maestranze del territorio coinvolte che, mettendo a disposizione le loro professionalità, ci hanno permesso di realizzare i nostri programmi. A tutti loro, a tutti i lavoratori dello spettacolo di NutrimentINPeriferia dico grazie per il sincero entusiasmo che hanno condiviso con me. Grazie a Giuseppe Ministeri per Tao Scs e a Mariaclara Spartà. Ma il ringraziamento più grande sento di farlo alle persone che hanno lavorato con me in tutti questi mesi e senza le quali non sarei riuscito a realizzare nulla di tutto quello che è stato fatto, e che voglio citare: Marilisa Busà, Adriana Mangano, Martina Morabito, Laura Giacobbe, Marta Cutugno. Uno staff di altissima professionalità non disgiunta da una grande simpatia”. 

DA NORD A SUD

Il progetto multidisciplinare “Da Nord a Sud”, il più esteso dell’ampio cartellone NutrimentINPeriferia, è partito con la messa in scena di due spettacoli al Parco Urbano per le Arti di Camaro: il 10 settembre “BLACKOUT DI COPPIA” per la regia di Gianni Fortunato e il 15 settembre “CICLOPU” di e con Gaspare Balsamo. A partire dal 6 novembre, poi si è tenuta una rassegna di cinque spettacoli al Teatro Annibale Maria di Francia. Punto in comune a tutti gli spettacoli in cartellone, essere prime rappresentazioni nel messinese, spettacoli mai andati in scena nella città dello Stretto dal debutto ad oggi. Primo di questi “QUANDO LE PORTE DELLE CASE RESTERANNO DI NUOVO APERTE” di Simone Corso, uno spettacolo che prende forma dalla triste vicenda di Manduria e di Angelo Stano. Venerdì 11 novembre, all’Aula Magna Vittorio Ricevuto di Papardo, è andata in scena la prima assoluta di “MA SI DAI… analisi antropologica sul fallimento dell’animale maschio”, con uno straordinario Maurizio Marchetti insieme al brillante Tony Canto, al debutto in veste di attore. I due artisti sono stati affiancati dai musicisti Simona Vita, Antonio Vasta, Massimo Pino e Gianluca Scorziello. Più di un’ora e mezza di teatro canzone che ha entusiasmato il pubblico presente e che nella replica del 13 novembre al Teatro Annibale Maria di Francia ha fatto registrare il tutto esaurito. Domenica 20 novembre, al Teatro Annibale Maria di Francia, è andato in scena “A TE E FAMIGLIA” una pièce scritta da Angelo Campolo e Giulia Drogo, con Angelo Campolo accompagnato dalle musiche dal vivo di Giorgia Pietribiasi, produzione Daf Project. Angelo Campolo è stato poi protagonista di una matinée per gli alunni degli istituti comprensivi della zona nord di Messina all’Aula Magna Vittorio Ricevuto, il 25 novembre, con lo spettacolo “STAY HUNGRY – Indagine di un affamato”. Domenica 27 novembre è stata la volta di “Oἶδα” per la regia di Giuseppe Provinzano, un rito musicale teatrale da “Le Baccanti” di Euripide, produzione Babel e Amunì Compagnia Multiculturale, composta da giovani richiedenti asilo, rifugiati e migranti. La rassegna al Teatro Annibale si è conclusa con lo spettacolo “MEDEA” di Luciano Violante interpretato da Viola Graziosi con la regia di Giuseppe Dipasquale, produzione Teatro della Città di Catania. Uno degli eventi più attesi del programma Da Nord a Sud, il concerto Prog Metal “A PROG BIBLE” del duo APOGOD PROEJCT sull’opera discografica di Patrick Fisichella e Giovanni Puliafito che rappresenta la loro personale visione dell’Antico Testamento in musica.  Insieme ai due compositori, anche un ensemble dell’Orchestra Filarmonica di Giostra, eccellenza del nostro territorio, diretta da Giuseppe Lo Presti. Il concerto è andato in replica al Teatro San Matteo di Giostra domenica 4 dicembre. Ultimo evento del progetto multidisciplinare è stato il concerto “CORDE DI PASSIONE” con Mauro Failla Voce recitante e le musiche eseguite dall’ENSEMBLE MACRAMÈ domenica 11 dicembre alla Chiesa di S. Maria Alemanna.

SAN PLACIDO CALONERÒ 

Grandissimo il successo della rassegna nell’ambito del progetto “San Placido Calonerò”, sei appuntamenti tra spettacoli di prosa e concerti con degustazioni promossa da Nutrimenti Terrestri in collaborazione con Tao SCS (Taormina Servizi per la Cultura e per lo Spettacolo) ed il CRAL della Città Metropolitana. Sei venerdì di condivisione hanno fatto convergere un numero eccezionale di spettatori nei locali dell’Enoteca Provinciale, all’interno dell’ex Convento dei Benedettini a San Placido Calonerò. A partire da venerdì 30 settembre , il ricco programma ha visto in scena a Pezzolo Mario Incudine e Antonio Vasta con “CANZONI SCORDATE”; e poi il 7 ottobre “IL MIO NOME È CAINO” di Claudio Fava, regia di Laura Giacobbe – produzione Bam Teatro, spettacolo  interpretato da Ninni Bruschetta e da Cettina Donato al pianoforte; il 14 ottobre “A 1000 ALL’ORA” delle Glorius4; il 21 ottobre “PIANO TALES” di Giovanni Renzo, un concerto in Piano Solo; il 28 ottobre “IL CUPPARI”,  Live Music con David Cuppari, Massimo Pino, Simona Vita e Peppe Pullia; il 4 novembre “OGNI BELLISSIMA COSA”di Duncan Macmillan, interpretato da Carlo De Ruggieri con la regia e la traduzione di Monica Nappo.

LA VALLATA

Per il progetto La Vallata, sono andati in scena in matinée due spettacoli di teatro ragazzi: il 14 novembre “COLAPESCE” dell’Accademia Sarabanda nei locali dell’Istituto Comprensivo S.Neri di Giampilieri Superiore e il 29 novembre “MAMMADRAGA” della Compagnia Anatolè presso l’Auditorium S. Gaetano di Santo Stefano Briga. Alla Chiesa S. Nicolò di Bari di Giampilieri Superiore, il 28 dicembre si è tenuto il concerto “NEL CAMMINO DI UNA CHIARA STELLA” con musiche natalizie eseguire dall’ENSEMBLE MACRAMÈ. Nei locali dell’Auditorium S. Gaetano di S. Stefano Briga, inoltre, a partire dal 14 novembre con un fitto calendario di appuntamenti si è tenuto un LABORATORIO TEATRALE a cura di Laura Giacobbe e Adriana Mangano che si è concluso con uno spettacolo dal titolo “ROCCACELI NOIR” andato in scena il 20 e 21 dicembre con protagonisti i partecipanti al laboratorio.

AUTUNNO A SUD

Il progetto ha interessato le zone di Galati Marina e Briga Marina. Alla Chiesa S. Paolo Apostolo di Briga il 23 settembre si è esibito il “QUINTETTO FOLK” e il 29 dicembre si è tenuto il suggestivo concerto bandistico della “BANDA MUSICALE VINCENZO BELLINI” di Santo Stefano Briga. La Chiesa S. Maria della Lettera di Galati Marina il 4 dicembre ha prestato la scena a “IL NATALE DI MARTIN”, spettacolo per bambini e ragazzi dell’Accademia Sarabanda, andato in scena anche il 29 dicembre al Circolo Umberto Fiore di Briga Marina. Il 22 dicembre, inoltre, la Chiesa S. Maria della Lettera di Galati Marina ha ospitato il Concerto dell’ENSEMBLE MACRAMÈ dal titolo “NEL CAMMINO DI UNA CHIARA STELLA”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments