MESSINA. Cresce in Sicilia la compravendita degli immobili residenziali e con essa anche quella degli immobili di lusso. A partire da Taormina, con prezzi che arrivano fino agli oltre 7mila euro al mq. È quanto emerge dal ‘Market Report Sicilia 2017-2018’ realizzato in partnership da Engel & Völkers, gruppo immobiliare leader nel mercato del pregio, e dalla società di studi economici Nomisma. Nel 2016, nell’isola, il mercato immobiliare residenziale nel complesso ha registrato una crescita delle compravendite del 12,4%, con un incremento del 6,5% nel primo semestre del 2017 , mentre per il 2018 si prevede ancora un aumento del numero di compravendite.

Per quanto riguarda la Perla dello Jonio, dal 2015 ad oggi la domanda di residenze di pregio è tornata a crescere dopo il rallentamento che aveva interessato l’intero segmento di mercato dal 2008 a causa della crisi economica. Gli acquirenti sono per lo più stranieri o provenienti dal Nord Italia, ma è presente anche una clientela locale che investe nelle seconde case.  Secondo il rapporto, negli ultimi due anni il mercato della zona è stato caratterizzato da un aumento della domanda di acquisto e da una crescita delle compravendite. Nel 2017 il prezzo degli immobili nuovi ha oscillato tra i 3.000 e i 4.000 euro/mq, mentre quelli degli immobili non ristrutturati tra i 2300 e i 2500 euro/mq. Una delle varianti più importanti è la vicinanza dal mare, che può influire sul prezzo del 25-30%; lo stesso vale la presenza di garage o posto auto nel centro storico.

Per quanto riguarda i prezzi, le quotazioni sono in crescita a Siracusa e Ragusa, stabili a Mondello e Taormina e in leggera flessione a Catania e Trapani. Ad eccezione di Taormina, località di fama internazionale, a trainare il mercato è soprattutto la domanda locale.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments