MESSINA. Decine di bossoli a salve lungo la via Savonarola, una traversa di via Bellinzona, a qualche decina di metri da piazza Castronovo: sono i “souvenir” lasciati sul terreno dai festeggiamenti di Capodanno, sparati per festeggiare la fine del 2020 e l’arrivo del 2021, nonostante il divieto di “botti” sancito dall’ordinanza del sindaco Cateno De Luca.

Sul marciapiede della stradina, a quattro giorni di distanza dall’esplosione dei colpi, si trovano ancora i bossoli di differenti calibri, da 8 e da 9 millimetri, segno che sono stati sparati da diverse pistole: i bossoli, sia quelli piccoli da otto millimetri che quelli da 9×22 millimetri P.A.K. (Pistole Automatik Knall , “pistola automatica a salve “), sono destinate ad armi automatiche, non letali, il cui possesso e utilizzo è legale anche senza porto d’armi.

   

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments