MESSINA. È il giorno degli interrogatori dopo il maxi sequestro di giovedì 23 novembre. Ed è un giorno molto particolare soprattutto per Luigi Genovese. Per la prima volta entrerà in tribunale da indagato per rispondere alle domande del gip. E sarà il giorno prima di venire proclamato deputato: sarà infatti celebrata mercoledì mattina la proclamazione degli eletti all’Ars, alla Corte d’Appello di Messina, dove Genovese junior e Cateno De Luca andranno entrambi da indagati.

“Sono abbastanza incensurato”, aveva detto durante la campagna elettorale il 21enne figlio del ras del consenso, ma non ha fatto in tempo ad essere proclamato senza indagini a suo carico.

Intanto dal gip, Salvatore Mastroeni, oggi saranno sentiti, oltre Luigi, anche Rosalia Genovese e Marco Lampuri, rispettivamente sorella e nipote di Francantonio Genovese.

Le ipotesi per tutti a vario titolo – anche per Francantonio e per Franco Rinaldi – sono di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, riciclaggio e autoriciclaggio. Sotto sequestro da giovedì beni per 100 milioni di euro, il più grosso sequestro mai richiesto dalla procura di Messina.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments