MESSINA. Gestione e monitoraggio del personale, registrazione passeggeri, sicurezza di bordo e gestione documentazione imbarco e sbarco personale marittimo. Questi alcuni dei compiti che l’Assistente Commissario di Bordo svolge a bordo delle navi e che sono stati argomenti delle lezioni tenute dal marittimo Pietro Genovese De Francesco, dinanzi agli alunni
delle classi IV I e IV L del Nautico “Caio Duilio”, nell’ambito di una serie di seminari, svolti in DAD come prevede la normativa Covid e volti a conoscere la figura dell’Assistente Commissario di Bordo.

Obiettivo principale degli incontri, che rientrano all’interno delle iniziative per i percorsi di alternanza scuola – lavoro, è stato quello di mantenere saldo il collegamento della didattica con il mondo del lavoro. Oltre a focalizzare l’attenzione sul ruolo dell’Assistente Commissario di Bordo, nel corso dei seminari sono state trattate tematiche legate alla sicurezza di bordo, gestione delle emergenze e codice della navigazione.

Il professore Giovanni Bottari, tutor dei corsi e la Dirigente Scolastica, dottoressa Maria Schirò, hanno sottolineato che “il settore della logistica offre oggi un ampio ventaglio di sbocchi lavorativi, dove i ragazzi possono sfruttare i loro titoli professionali. Anche all’interno del panorama nazionale oltre che internazionale, vi è l’esigenza di reperire ed avere nuovi periti del settore logistico, non solo a bordo delle navi”.

Per gli studenti, quindi, si è trattato di una serie di incontri propedeutici al fine di valutare quale sarà la rotta giusta per loro
da intraprendere per diventare professionisti del mare. Un’ occasione per loro, poter imparare una professione direttamente da chi di quella professione ne ha fatto una scelta di vita.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments