Si dovranno presentare il prossimo 12 aprile al Tribunale di Barcellona per rispondere dell’accusa di tentato omicidio i due minori (uno nel frattempo diventato maggiorenne) di Milazzo, che si sono resi responsabili del lancio di sassi dal cavalcavia nelle notti del 29 ottobre, 5 e 12 novembre scorsi.

I due giovani dovranno rispondere di tentato omicidio ai danni degli occupanti dei mezzi colpiti. I lanci di lastre di cemento. sono avvenuti dal cavalcavia numero 8 dell’Autostrada A/20 Messina – Palermo in direzione Messina. Le famiglie dei due giovani hanno intanto risarcito buona parte del danno ai privati danneggiati dal lancio.

Nella prima occasione, fu centrata una 500 X con a bordo il solo conducente, causando danni alla carrozzeria. Centrato anche un autobus di linea Sais che riportò la rottura del parabrezza. La notte del 5 novembre fu colpita un’autovettura della Polstrada che stava transitando in quel tratto. Infine, il 12 novembre furono colpite una Peugeot 307 con quattro persone a bordo e una Citroen C1 con due persone a bordo.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments