MESSINA. Sono stati condannati rispettivamente alla pena di anni tre di reclusione e due anni ed otto mesi, il 31enne Sebastiano Saccone, di Basicò, ed il 22enne Antonino Calcò Labruzzo, di Falcone, tratti in arresto lo scorso 5 aprile da una pattuglia dei Carabinieri di Saponara.

I due giovani erano stati sorpresi in flagranza di reato subito dopo avere appiccato le fiamme in un appezzamento di terreno in Contrada Margi.

 

Saccone e Labruzzo erano stati fermati a bordo della loro autovettura mentre si stavano dando alla fuga dai militari dell’Arma, che dopo aver notato alzarsi una piccola colonna di fumo, si erano subito precipitati sul posto, allertando i vigili del fuoco.

Nel corso dei successi controlli, i due sono stati trovati ancora in possesso della tanica di benzina e di due accendini, nonché di un bastone parzialmente bruciato, un coltello, una roncola e una mazza.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments