MESSINA. «A San Licandro i vecchi pali dell’Enel e della pubblica illuminazione perdono pezzi». A segnalarlo, in una nota, è il consigliere della quinta circoscrizione Franco Laimo, che ha inviato una nota al dipartimento pubblica illuminazione, al vicesindaco Salvatore Mondello e all’assessore Massimiliano Minutoli.

Laimo spiega che già da tempo pericolosi pezzi di cemento si staccano dagli ormai dismessi pali dell’Enel fatti in cemento e ferro, che all’interno risultano essere cavi. In alcuni casi – segnala – sono dovuti intervenire i vigili del fuoco e soltanto grazie al caso si è evitata la tragedia. «Alcuni di questi pali sono pericolosamente in posizione obliqua e sembrano potersi schiantare al suolo», spiega ancora, chiedendone l’eliminazione.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments