PALERMO. Sarà svelata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Comitini, la 101° edizione della Targa Florio, una delle corse automobilistiche più antiche e celebri del mondo. Al via giovedì 20, con partenza da Palermo, dove si svolgerà la cerimonia di inaugurazione, in Piazza Verdi,  la competizione riservata alle vetture storiche attraverserà tutta la Sicilia passando per Giardini Naxos, Taormina, Cefalù, Monreale, Castellamare del Golfo, la zona archeologica di Segesta e lo storico Circuito delle Madonie, per poi concludersi domenica 23 aprile sempre nel capoluogo siculo.
Tutto nasce nasce da Vincenzo Florio, un palermitano di ricchissima famiglia, armatore e produttore di vini da sempre appassionato di automobilismo, che nel 1906 applicò le sue doti imprenditoriali nella creazione e organizzazione di questo trofeo.

Nell’edizione 2017, la leggendaria corsa automobilistica si articolerà in quattro diverse competizioni: Targa Florio Rally Internazionale di Sicilia, terzo Round del Campionato Italiano Rally con validità per il Campionato Regionale rally nella seconda tappa; Targa Florio Historic Rally, terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Rally Autostoriche; Targa Florio Classic, la competizione di regolarità storica che inaugura il Campionato Italiano Grandi Eventi; Ferrari Tribute to Targa Florio, gara di regolarità riservata ai possessori dei modelli più esclusivi della casa del Cavallino Rampante.

Tra gli oltre 200 partecipanti, anche i messinesi Giuseppe Princiotto, Giuseppe Messina, Roberto Longo e il milazzese Giuseppe Mondello.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments