MESSINA. Il completamento del restauro e il recupero della chiesa di S. Maria della Valle (“Badiazza”). Questi gli interventi previsti nel concorso progettuale bandito dalla Soprintendenza per i Beni culturali ed ambientali di Messina, pubblicato lo scorso 29 novembre sulla Gazzetta Ufficiale.

Due le fasi in cui si svolgerà il concorso: la prima è finalizzata a selezionare le migliori 5 proposte, mentre nella seconda verrà individuato il miglior progetto.

Il costo massimo dell’intervento è stato fissato per 1.600.000 euro (oltre l’Iva) e comprende il completamento dei lavori strutturali iniziati negli anni ’80 e ’90, il restauro, la ridefinizione della cupola mancante sul transetto e la riqualificazione degli spazi esterni adiacenti. Infatti, il Comune di Messina ha pubblicato ieri una serie di determine dove invitava quattro specifiche ditte a sgomberare “l’area abusivamente occupata e il conseguente ripristino dello stato dei luoghi“.

Ovviamente il vincitore del concorso riceverà l’incarico, mentre i restanti quattro partecipanti che supereranno la prima fase riceveranno un rimborso spese di 3.000 euro (oltre l’Iva).

Successivamente, il progetto aggiudicatario dell’appalto sarà oggetto di un nuovo bando per l’esecuzione dei lavori, con vincolo di affidamento della progettazione al vincitore del concorso progettuale. La direzione dei lavori sarà invece curata dalla stazione appaltante e dal Rup Giacomo Mantineo.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments