MESSINA. Dopo le tante polemiche di questi giorni e un primo fine settimana in chiaro scuro, l’assessore Dafne Musolino fa il punto sui correttivi che saranno adottati dalla Giunta per migliorare l’isola pedonale di Torre Faro, e che dovrebbero entrare in vigore già da oggi, dalle fasce orarie per lo scarico delle merci nei negozi ai pass per i residenti (una sola macchina per nucleo familiare). Cambiamenti previsti anche per il parcheggio delle Torri Morandi, che potrebbe diventare a pagamento (a differenza delle navette, gratuite) per disincentivare i posteggi dei residenti all’interno dell’area, che sarebbe così destinata a visitatori e bagnanti.

 

 

Si pensa anche a iniziative “collaterali” per rendere appetibile l’isola nei feriali (nei giorni scorsi era pressoché deserta): «Daremo incarico all’Atm di gestire l’area dal punto di vista dell’intrattenimento, ovviamente tenendo conto della “circolare Gabrielli” e delle restrizioni imposte dal Covid», spiega l’esponente della Giunta, reduce da un sopralluogo con il presidente dell’azienda trasporti Pippo Campagna.

A lanciare una proposta per rendere “viva” l’isola durante la settimana, soprattutto in questi giorni di giugno, senza turisti e con pochi bagnanti, è stato il presidente del “Comitato Messina Nord” Giovanni La Rosa, che ha proposto l’installazione di un mega schermo in piazza per assistere agli Europei di calcio. «È un’ipotesi percorribile, su cui stiamo ragionando, ovviamente sempre nel rispetto delle normative», conclude l’assessore.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments