«Ho ascoltato con grande interesse le parole riferite al ponte pronunciate da Guglielmo Epifani, romano candidato a Messina, ex sindacalista poi convertito al Pd, e poi ancora all’antiPd. Al di là di tutto, mi chiedo quale sia la ricetta alternativa dell’ex segretario del Pd», così la candidata alla Camera nella lista di Forza Italia, Matilde Siracusano, a seguito delle dichiarazioni del capolista di Liberi e Uguali, oggi in visita a Messina.

«Da cittadina mi spiace sia assente un forum reale in cui politica e parti sociali si confrontano concretamente sulle infrastrutture e sullo sviluppo sostenibile al sud. Quando sento opposizioni a spada tratta al ponte, specie da chi ha rimpinguato le fila delle forze di governo fino a ieri, da messinese mi sento presa in giro. Specie quando nessuno si prende il disturbo di offrire proposte alternative, dopo cinquanta e più anni di chiacchiere da campagna elettorale.
Sarebbe quantomeno rispettoso – conclude la Siracusano- aggiungere una ricetta realmente attuabile che proponesse prospettive di crescita e migliorie infrastrutturale in grado di dare risultati a cascata sui vari comparti: dal turismo al lavoro, alla cultura».

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Giancarlo
Giancarlo
11 Febbraio 2018 14:25

La messa in sicurezza del territorio non è forse una proposta alternativa? L’aver buttato oltre mezzo milione di euro solo per società e progetti incompleti non è un buon motivo per pensare a cose più concrete?
Sono io messinese che mi sento preso in giro da dichiarazioni come le sue. Il fatto che sia l’ultima arrivata non può giustificare il fatto che parli come i politici degli ultimi 30 anni.